Segui aleefedeit su Twitter

Il pane più buono è anche il più semplice: no-knead!

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...

Articolo letto 14733 volta/e


Il pane più buono è anche il più semplice: no-knead!

Cari lettori, la ricetta di oggi è un gioiello di semplicità e bontà che non potrà far altro che rendervi orgogliosi e sbalordire tutti coloro ai quali la farete assaggiare. Sì, perchè il pane è spesso bistrattato e relegato in second’ordine da preparati senz’altro più appariscenti come pizze e focacce, ma un buon pane non può mai mancare in tavola, specie se accompagnato da salse, salumi o formaggi. Inoltre la credenza popolare vuole che fare il pane sia una faticaccia dagli esiti sempre incerti e quindi non valga la pena sporcarsi le mai… Niente di più sbagliato! Con questo metodo i risultati sono sempre assicurati, provare per credere. L’unico accorgimento è rifarsi per tempo, ovvero 24 ore prima di dover sfornare.

pane no knead

INGREDIENTI:

  • 500g di farina 00
  • 350ml di acqua (fredda di frigorifero d’estate)
  • 10g di sale
  • 2g di lievito di birra, oppure 1g di lievito secco, oppure 4/5g di lievito madre essiccato

ingredienti pane senza impastoPiccola premessa sulla farina: o utilizzate una farina abbastanza forte, tipo quella per pizza, oppure dovrete “tagliare” la vostra farina con farina manitoba, molto più forte, capace di resistere ad un lungo periodo di lievitazione, come richiede questa ricetta. Direi che il 50% di “taglio” sia un giusto compromesso.

ricetta noknead

ricetta no knead

 

Versare in una ciotola abbastanza capiente la farina, possibilmente setacciata, il sale e il lievito, aggiungere l’acqua…

impasto no knead… amalgamare con le mani o con l’aiuto di un cucchiaio il “pappone” per un minuto, giusto il tempo di rendere l’ammasso abbastanza omogeneo.

Fine!

Sì, infatti a questo punto è sufficiente chiudere ermeticamente la ciotola con un coperchio o con della pellicola e attendere 20 ore che i lieviti facciano il loro lavoro e permettano lo sviluppo del glutine della farina.

Il giorno dopo vi ritroverete con un blob del genere:

impasto no-knead per il pane

 

A questo punto è necessario effettuare un’operazione rapida, ma decisiva per ottenere un ottimo risultato, ovvero procedere con le pieghe dell’impasto per far sì che acquisti forza. Rovesciare l’impasto molliccio su un piano leggermente infarinato.

pieghe impasto no knead

 

Con le mani infarinate prendere il lato superiore dell’impasto, tirarlo verso l’esterno e poi richiuderlo sull’impasto, coprendone i 2/3; effettuare l’operazione speculare con il lato inferiore, richiudendolo così sull’impasto stesso “a libretto”.

pieghe impasto no kneadRipetere l’operazione con i bordi sinistro e destro dell’impasto, chiudendo sempre a libretto le pieghe.

pieghe impasto no kneadRipete l’operazione e poi depositare l’impasto, che magicamente avrà perso appiccicosità e sarà perfettamente maneggiabile, in un’altra ciotola, infarinata, per 1 o 2 ore ulteriori di riposo.

pane senza impasto

 

Al termine di questa ulteriore lievitazione l’impasto si presenterà pronto per l’infornata. Nel frattempo accendere il forno a 230°C.

seconda lievitazione pane

Rovesciare l’impasto su una pietra refrattaria, scaldata ovviamente in forno. Per chi non avesse la pietra, penso si possa raggiungere un’ottimo risultato anche con la classica teglia ricoperta di carta forno. Addirittura la ricetta originale prevedeva il rovesciamento dell’impasto in una pentola con coperchio adatta ad essere utilizzata in forno, ad esempio in terracotta. Inoltre io ho utilizzato una ciotola nella quale avevo aggiunto dei semi di papavero come decorazione.

Pane senza impasto

 

Cuocere per 45 minuti in forno. Considerate una tolleranza di 5 o 10 minuti in più o meno a seconda del forno. La cucina si riempirà velocemente di un fragrante profumo di panetteria ^_^.

noknead-14

Lasciar raffreddare, armarsi di coltello e condimenti e dare il via al pranzo/merenda o cena.

pane senza impasto

 

 

 

 

This entry was posted on sabato, agosto 31st, 2013 at 23:36 and is filed under Gallerie, Ricette. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

Lascia un commento