Segui aleefedeit su Twitter

Sgombro al forno con patate

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (8 votes, average: 3,50 out of 5)
Loading...

Articolo letto 20330 volta/e


Cari amici lettori del blog di Aleefede, questa sera propongo un secondo piatto economico, ma inaspettatamente gradevole al palato: sgombro al forno con patate. Le carni dello sgombro, come quelle di altre specie di pesce azzurro, sono ricche di grassi omega-3, universalmente consigliati per mantenere in forma l’apparato cardiovascolare. Ma parliamo di cucina. Iniziamo con il pelare e tagliare a tocchetti non troppo piccoli le patate. Consiglio di lasciarle per una decina di minuti a mollo in una bacinella di acqua fredda per far perdere tutto l’amido, così risulteranno belle croccanti e asciutte. Una volta asciugate potete metterle in una teglia unta d’olio assieme al rosmarino (potete aggiungere anche aglio e peperoncino).

Infornate a 200° C per 10-15 minuti e nel frattempo preparate gli sgombri: puliteli sotto acqua corrente e conditeli con rosmarino, salvia, pepe, sale e quello che preferite. Togliete poi la teglia dal forno, rigirate le patate con un cucchiaio di legno in modo che non si attacchino al fondo e adagiatevi sopra gli sgombri, ungeteli con un filo d’olio e rimettete in forno per altri 30 minuti.

Una volta terminata la cottura pulite il pesce e travasate le patate in un piatto capiente sopra qualche foglio di carta assorbente e salatele.

Buon appetito !

This entry was posted on giovedì, ottobre 7th, 2010 at 21:14 and is filed under Aleefede's Blog, News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

3 Responses to “Sgombro al forno con patate”

  1. admin ha detto:

    Fedeeeeeeeeeeeeeeeee…..emmmh…..direi che puoi anche togliere il banner relativo alla settimana vegetariana……
    ale

  2. CARLO ha detto:

    Ehi ragazzi come state? Fede ho bisogno di parlarti…mi mandi la tua mail…

  3. Chechi ha detto:

    Ottimi. Potete accompagnarli con una salsa di capperi di Pantelleria. Ciao

Lascia un commento