Segui aleefedeit su Twitter

Tour Mont Blanc: giorno 1

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 4,00 out of 5)
Loading...

Articolo letto 4271 volta/e


Tour Mont Blanc: giorno 1

Primo giorno di TMB: finalmente ci siamo ! Sveglia molto presto (ma questa sarà una costante nei giorni successivi) per dedicarsi alla preparazione dello zaino e per cercare di fare provviste.

Lasciamo l’auto nel parcheggio delle funivie di Courmayeur, unico spazio del paese possibile visto che gli altri parcheggi prevedono una pulizia settimanale con i mezzi comunali, oppure l’organizzazione di un mercatino. Ci dirigiamo verso la piazzetta della chiesa , dove, di fronte all’Ufficio delle Guide ha inizio ufficialmente la nostra avventura, scandita dal logo del TMB.

Si inizia con una ripida salita nel bosco fino al Rifugio Bertone, dove approfittiamo per tirare il fiato e riempire la borraccia.

Siamo leggermente in anticipo sulla tabella di marcia e visto che il pranzo viene servito a partire dalle ore 12,30, decidiamo di proseguire, scegliendo la via relativamente più dura per giungere a destinazione, ovvero attraverso la Testa Bernarda (mt. 2534), splendido belvedere sul massiccio del Monte Bianco dalla parte della Val Ferret.

Nuvole minacciose si alternano rapide a splendendi squarci di sole, la temperatura è calda e anche se siamo in alta quota e spira una decisa brezza si sta bene in pantaloncini e maglietta.
Saltiamo la risalita al Passo Entre Deux Sauts e ci affidiamo ad un bel sentiero a mezzacosta che punta più deciso verso il Rifugio Bonatti, prima destinazione del nostro giro.


A 20 minuti dall’arrivo incappo in una clamorosa scivolata che mi fa ruzzolare fuori sentiero: per fortuna le conseguenze sono limitate a qualche graffio e ad una sbucciatura del ginocchio.
Il Rifugio Bonatti è eccellente, l’organizzazione colpisce per l’efficienza.

Veniamo sistemati in una camerata da 6 letti molto bella e pulita. La vista dal finestrone è bellissima.


Ci concediamo una bella birra fresca al sole nello spiazzo adiacente alla struttura prima di andare a mangiare.

La cena è una sorpresa estremamente positiva. Ale ha avuto un menu vegan, mentre io ho fatto fuori un vassoio di affettati con castagne e miele, mezzo tegame di zuppa valpellinese, vitello tonnato con ratatuille di verdure e una crespella con le mele: potenza di essere seduti ad un tavolo con 2 o 3 bimbi !
Alle 22 siamo già a letto per un sonno riposante in vista della sveglia delle 6,30. Spalle e piedi sono doloranti, ma il riposo funzionerà.

Ecco la galleria delle immagini di giornata:

This entry was posted on domenica, luglio 24th, 2011 at 15:29 and is filed under 2011 Tour del Monte Bianco, Gallerie, Viaggi. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

Lascia un commento