Segui aleefedeit su Twitter

Alba in Pania, 18 giugno 2011

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Articolo letto 4386 volta/e


Alba in Pania, 18 giugno 2011

Chi ha detto che venerdì 17 è una combinazione portatrice di sventure ? Al termine di una intensa settimana lavorativa, conclusasi appunto il pomeriggio di venerdì 17 giugno, carichiamo la Honda Jazz con zaini e attrezzatura fotografica e ci dirigiamo verso Piglionico, minuscola località garfagnina sopra Molazzana. Compagni di avventura i fratelli Fambrini e loro papà che vuole ripetere l’esperienza fatta in gioventù nell’assistere allo spettacolo del sorgere del sole dalla vetta della Pania.

Attorno alle ore 20 siamo già sul sentiero che sale nel bosco. Fa abbastanza caldo e il cielo è perlopiù sgombro dalle nuvole. Le previsioni non sono ottime, ma confidiamo di poter evitare il maltempo almeno fino al cammino di rientro.

alba apuane

Usciti dal bosco incontriamo un branco di montoni che spesso stazionano in questa zona. Il tramonto è già terminato, arriviamo al Rifugio Rossi ben oltre le 21, con gli ultimi raggi di sole che infuocano il cielo dietro le Apuane Settentrionali. La cena è abbondante e consente di recuperare le forze in vista delle prossime fatiche. Alle 23 siamo già in branda, con Emanuele incaricato di “suonare” la sveglia per tutti alle 3,30.

Il risveglio è meno traumatico del previsto e alla luce delle lampadine frontali, in una mezzora scarsa siamo già fuori del rifugio, pronti a percorrere il Vallone dell’Inferno aiutati anche dalla luna piena. Il massiccio della Pania ci ripara dal vento e la temperatura mite consente di percorrere parte della salita coperti con una sola maglietta.

alba apuana

Arriviamo in vetta in poco meno di un’ora, raggiungendo altri 2 escursionisti che probabilmente sono saliti direttamente da Piglionico. E’ ancora abbastanza buio, soprattutto verso ovest, mentre volgendo lo sguardo verso l’appennino si comincia ad intravedere un diffuso bagliore che preannuncia l’alba.

alba apuana

Da ovest un vento forte e umido e un mare di nubi iniziano la loro avanzata verso l’entroterra. Questo fenomeno, coincidente con il sorgere del sole, dà vita ad un vero spettacolo della natura: il cielo assume colorazioni bellissime e i pennacchi delle prime nuvole si avvitano tra le pendici dei rilievi.

alba apuana

Quasi tutte le foto sono scattate in modalità braketing e su cavalletto, con l’obiettivo di “indovinare” con più precisione possibile la corretta esposizione.

Mano a mano che il tempo passa il meteo peggiora. Passate le 6 iniziamo il cammino di rientro. Percorrendo la cresta da sud a nord, ci accorgiamo ben presto che il lato esposto verso il mare viene investito da una sorta di aerosol umidissimo che bagna giacche e capelli! Facciamo in tempo a rientrare al rifugio per la meritata colazione, prima che le nuvole si estendano e ricoprano il paesaggio di una densa nebbia. Ma il nostro obiettivo è ormai centrato: anche quest’anno l’alba in Pania ci ha riservato il consueto bagaglio di emozioni !

This entry was posted on sabato, giugno 25th, 2011 at 17:06 and is filed under Gallerie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

One Response to “Alba in Pania, 18 giugno 2011”

  1. Daniele ha detto:

    Bellissime foto… peccato per quel soggetto con il giaccone giallo che hai voluto immortalare. 🙂

Lascia un commento