Segui aleefedeit su Twitter

Islanda 2009: il sudest

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Articolo letto 4651 volta/e


Islanda 2009: il sudest

Altra tappa del nostro viaggo in Islanda, con le foto raccolte durante il passaggio negli splendidi territori del sudest. Questa zona meglio di altre raccoglie ciò che l’immaginario collettivo solitamente associa all’Islanda: grandi panorami di ghiaccio, montagne, roccia e mare. Più volte siamo rimasti a bocca aperta, come ragazzini di fronte a un qualcosa di inaspettato e inimmaginabile. Lingue di ghiaccio scendono dalle montagne e invadono le pianure, arrivando a pochi chilometri dal mare . Un silenzio irreale ci accompagna per decine e decine di chilometri, interrotto solo raramente da altri viaggiatori e solo in prossimità delle attrazioni più famose.

Nelle foto seguenti:

  • La Jokulsarlon, una laguna di origine glaciale, popolata da foche e uccelli marini e costellata di iceberg dai colori stupendi, situata a sud del ghiacciaio Vatnajökull. Pochi chilometri più avanti, un po’ nascosta, ma altrettanto bella, la Breidarlon, altra laguna formata dal ritiro dei ghiacci.
  • La cascata di Svartifoss, la cui caratteristica principale è lo spettacolare anfiteatro di colonne esagonali nere basaltiche che la racchiude. La si raggiunge con un breve trekking.
  • Il Parco Nazionale Skaftafell, il secondo per dimensioni in Islanda, nel quale è possibile percorrere piacevoli trekkin anche in giornata, con spettacolari vedute sui ghiacciai della zona.
  • Il paese impronunciabile di Kirkjubæjarklaustur, dove abbiamo soggiornato in un confortevole cottage (Horgsland).

Alla prossima!

This entry was posted on martedì, agosto 3rd, 2010 at 12:01 and is filed under Gallerie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

Lascia un commento